29 - aprile 1980


"Abbiamo aperto una redazione negli USA. È localizzata in un punto del deserto del Texas nell'esatto centro di un triangolo formato dalle città di El Paso, Lubbock e Austin. Non vi diamo l'indirizzo perché il postino del comune di San Angelo ce lo ha espressamente vietato causa difficoltà di collegamento..."

McGuinn and Hillman, Lee Clayton in concert (Raffaele Galli e Paolo Carù)

Ramones
"Nella prevedibile cornice di adolescenti diversamente atteggiati, di punks affettati e irrimediabilmente provinciali e di spinelli fumati allegramente, i Ramones hanno consumato una frigida esibizione al Palalido di Milano. L'esibizione del gruppo è apparsa modesta, musicalmente e scenicamente. Così quando i quattro hanno salutato il pubblico di giovanissimi che affollava il Palalido nessuno ha richiesto il bis di prammatica: un sintomo di insoddisfazione o di disinformazione in perfetta sintonia con uno show dimesso" (Cesare Barani)

Lynyrd Skynyrd testi (di Marco Lucchi)

Pentagle (di Daniele Biacchessi)

Warren Zevon
"Personaggio enigmatico ed estroverso, un po' desperado ed un po' boehemien, Warren Zevon vive nelle sue canzoni una profonda conflittualità spirituale... una tensione romantica, comune a certa mitologia americana o più specificatamente hollywoodiana. In questa categoria espressiva si inserisce il tema sentimentale... le riflessioni dell'uomo disilluso, il resoconto delle felicità di un tempo e delle amarezze presenti. Le brevi novelle di Warren trattano le figure più oscure ed emarginate di Los Angeles... le amarezze di un giovane solitario, il declino di una star cinematografica, le disperazioni di un drogato, le sorti di una figlia che sta diventando donna" (di Cesare Barani)

Rock Blues degli anni ottanta (di Max Stefani)

California New Wave

Germs > GI
"Musica violentissima, testi provocatori, rabbia che sembra sul punto di esplodere in modo irreparabile. Se amate il punk, i Germs sono senz'altro per voi" (Federico Guglielmi)

Fabio Treves: il blues quotidiano

Selecter > Too Much Pressure
Elvis Costello > Get Happy!

Dirk Hamilton > Thug Of Love
"Da grande ammiratore di Van Morrison quale io sono, considero ancor di più il talento di Hamilton, per quel suo sapere costruire le melodie sullo stile del piccolo e focoso irlandese, e per il sapere usare la voce modulandola con una padronanza invidiabile... per ascoltatori dal palato fine" (Paolo Carù)

Bob Seger > Against The Wind
"Seger è un poco una leggenda nell'ambito del Mucchio. Dopo la sua rivalutazione con la scoperta dell'eccellente Night Moves, il personaggio ha acquistato grande credibilità, non solo a livello critico ma anche da parte dei lettori. Against The Wind è un disco a dir poco eccellente, probabilmente il lavoro più quadrato e meditato di Seger, superiore anche al classico Night Moves" (Paolo Carù)

Warren Zevon > Bad Luck Streak In Dancing School
"è obbligatorio riportare una breve citazione della stupenda Jennie Needs A Shooter composta dalla coppia fantastica Bruce Springsteen e Warren Zevon" (Cesare Barani)

Graham Nash > Earth & Sky
Ry Cooder > In A Mist


i preferiti del Mucchio Selvaggio
Chris Darrow - A Souther California
Bob Seger - Against The Wind
Clash - London Calling
Dirk Hamilton - Thug Of Love
Warren Zevon - Bad Luck Streak
Butch Hancock - The Wind's Dominion
Elvis Costello - Get Happy!
Madness - One Step Beyond
David Bromberg - You Should See The Rest
The Specials
...
Joan Armatrading - How Cruel
Tom Petty - Damn The Torpedoes

Classifica USA
1. Pink Floyd - The Wall
2. Tom Petty - Damn The Torpedoes
3. Dan Fogelberg - Phoenix
4. Eagles - The Long Run
9. Fleetwood Mac - Tusk
12. Jefferson Starship - Freedom At Point Zero
15. Led Zeppelin - In Through The Out Door
16. Lynyrd Skynyrd - Gold And Platinum
22. ZZ Top - Deguello
30. Steve Forbert - Jackrabbitt Slim
32. Blondie - Eat To The Beat
53. Pretenders
90. Ramones - End Of The Century
93. Pink Floyd - Dark Side Of The Moon
99. Police - Reggatta de Blanc
105. McGuinn & Hillman - City
108. Boontown Rats - The Fine Art Of Surfacing
141. The Jam - Setting Sons
150. Bob Seger - Stranger In Town
154. Madness - One Step Beyond
189. Cheap Trick - At Budokan
193. Bruce Cockburn - Dancin In Dragon's Jaws
196. Tom Petty
199. Bob Dylan - Slow Train Coming

Classifica UK
2. Pretenders
3. Madness - One Step Beyond
7. Specials
8. Police - Reggatta de Blanc
12. Joe Jackson - I'm The Man
13. Pink Floyd - The Wall
14. Ramones - The End Of The Century
18. Clash - London Calling
24. Police - Outlandos d'Amour
26. Blondie - Parallel Lines
52. Meat Loaf - Bat Out Of Hell
60. Utopia - Adventures In
67. Iggy Pop - Soldier

i più selvaggi del 1979


Valerio Marini:

Piece de Resistance - Bruce Springsteen
Bop Till You Drop - Ry Cooder
Lubbock on Everything - Terry Allen
Are You Ready - Atlanta Rhythm Section
Kick Me Hard - NRBQ
Damn The Torpedoes - Tom Petty

Blue Bottazzi:

Live - Muddy Waters
Jackrabbit Slim - Steve Forbert
Into The Music - Van Morrison
Bop Till You Drop - Ry Cooder
Squeezing Out Sparks - Graham Parker
Slow Train Coming - Bob Dylan
Do It Yourself - Ian Dury
Survival - Bob Marley
Back In Your Life - Jonathan Richman
5 - JJ Cale
The Fine Art Of Surfacing - Boomtown rats
Communique - Dire Straits
Tom Verlaine

Cesare Barani:

Bop Till You Drop - Ry Cooder
Armed Forces - Elvis Costello
Three Imaginary Boys - Cure
Be Stiff - Devo
Look Sharp - Joe Jackson
Down On The Farm - Little Feat
Into The Music - Van Morrison
New Picnic Time - Pere Ubu
Damn The Torpedoes - Tom Petty

Raffaele Byrd Galli:

Damn The Torpedoes - Tom Petty
The Kids Are Allright - Who
Rust Never Sleeps - Neil Young
Fretless - Chris Darrow
Slow Train Coming - Bob Dylan
Dancing In Dragon's Jaws - Bruce Cockburn
Melodies - Gene Parsons

Aldo Beach Pedron:

Bop Till You Drop - Ry Cooder
Piece de Resistance - Bruce Springsteen
Into The Music - Van Morrison
How Cruel - Joan Armatrading
Farewell Winterland - Grateful Dead
Lubbock on - Terry Allen
Kick Me Hard - NRBQ
American Boy and Girl - Garland Jeffreys
Down On The Farm - Little Feat
Thanks I'll Eat It Here - Lowell George
Visit Washington DC - John Fahey
Allons Dancer - Zachary Richards

Federico Guglielmi:

Duty Now For The Future - Devo
Three Imaginary Boys - Cure
Laughing Academy - Punishment Of Luxury
Bizarros
Tom Verlaine
Cut - Slits
The Raven - Stranglers
B52's
Eskimo - Residentes
Product Perfect - Fashion

Massimo Stefani:

Bop Till You Drop - Ry Cooder
Into The Music - Van Morrison
Promo Live WB - Van Morrison
Low Budget - Kinks
Mingus - Joni Mitchell
Pink Cadillac - John Prine
Farewell Winterland - Grateful Dead
Piece de Resistance - Bruce Springsteen
Look Sharp - Joe Jackson
How Cruel - Joan Armatrading
Lubbock on - Terry Allen
Specials
Labour Of Lust - Nick Lowe
With The Naked Eye - Greg Kihn
Communique - Dire Straits
Armed Forces - Elvis Costello
Out AFter Dark - Roy Loney
Reggatta de Blanc - Police
Kick Me Hard - NRBQ
Born Again - Randy Newman

Pierangelo Valenti:

Library Of Congress Folk Music In America
Georgia Fiddle Bands
Laugh Your Blues Away - Uncle Dave Macon

Mauro Loner Quai:

Bop Till You Drop - Ry Cooder
Into The Music - Van Morrison
Migration - Zachary Richards

Daniele 'ol dan' Ghisoni:

Live At Budokan - Cheap Trick
Bullshot - Link Wray
Born Again - Randy Newman
Lost In Austin - Marc Benno
Jorma - Jorma Kaukonen
Reggatta de Blanc - Police
Tom Verlaine

Maurizio Bianchi:

Dead On Arrival - Throbbling Gristle
Go2 - XTC
Euroman Cometh - Jean Jaques Burnel

Mariano Basano:

The Complete Buddy Holly
Repeat When Necessary - Dave Edmunds
Bullshot - Link Wray

Mauro Zambellini:

Bop Till You Drop - Ry Cooder
Lubbock - Terry Allen
Lost In Austin - Marc Benno
Dancing In Dragon's Jaws - Bruce Cockburn
Farewell To Winterland - Grateful Dead
Live In The Promised Land - Bruce Springsteen
Live In Philadelphia - Dire Straits
Tom Verlaine
Down On The Farm - Little Feat
Mingus - Joni Mitchell
Fretless - Chris Darrow
How Cruel - Joan Armatrading
I'm The Man - Joe Jackson
Specials
Reggatta de Blanc - Police

Fabio K Nosotti:

Kick Me Hard - NRBQ
Made In Germany - Spirit
Garage Kings - Kenny & The Kasuals
The Complete Buddy Holly
Too Close For Confort - Terry & The Pirates

Paolo Carù:

Fretless - Chris Darrow
Into The Music - Van Morrison
Bop Till You Drop - Ry Cooder
Lubbock - Terry Allen
The Wind's Dominion - Butch Hancock
Down On The Drag - Joe Ely
Too Close For Confort - Terry & The Pirates
Naked Child - Lee Clayton
Down On The Farm - Little Feat
Thanks I'll Eat It Here - Lowell George

Al Aprile:

Drums And Wires - XTC
Circus Royale - Rhino Brothers
Takin Time - Gordon Smith

Giancarlo Susanna:

Rust Never Sleep - Neil Young
Slow Train Coming - Bob Dylan
Damn The Torpedoes - Tom Petty
Squeezing Out Sparks - Graham Parker
Into The Music - Van Morrison
Bop Till You Drop - Ry Cooder
Farewell Farewell - Fairport Convention
Sunnyvista - Richard & Linda Thompson

Marco Meraviglia:

Unknown Pleasure - Joy Division
London Calling - Clash
Three Imaginary Boys - Cure


Readers' Pool:

Bop Till You Drop - Ry Cooder
Communique - Dire Straits
Into The Music - Van Morrison
Rust Never Sleep - Neil Young
Dancing In Dragon's Jaws - Bruce Cockburn
Reggatta de Blanc - Police
Mingus - Joni Mitchell
Slow rain Coming - Bob Dylan
Wave - Patti Smith
Tom Verlaine
Labour Of Lust - Nick Lowe
Naked Child - Lee Clayton
Enlightened - Allman Brothers Band
Damn The Torpedoes - Tom Petty
Fear Of Music - Talking Heads
How Cruel - Joan Armatrading
Look Sharp - Joe Jackson
At Budokan - Cheap Trick
Armed Forces - Elvis Costello
Squeezing Out Sparks - Graham Parker
Five - JJ Cale


Le promesse del 1979:

Police
Joe Jackson
Dire Straits
Rickie Lee Jones
Steve Forbert
Live Wire
Molly Hatchet
Knack
Nick Lowe
Only Ones
Cheap Trick
B52s
Moon Martin
Devo
Blues Brothers
Roches
Terry & the Pirates
Cars
Joy Division
Cooder Browne

28 - marzo 1980


Elvis Presley (di Mariano Basano)
Blues (di Marino Grandi)

Family (di Alfonso Skip Tentori)

I bianchi di Babilonia
(di Federico Guglielmi e Giorgio Battaglia)
Two Tone Records (Specials, Madness, Selecters)
Clash
Police
Joe Jackson
Members
Slits
Generation X / Ruts

Intervista a Peter Rowan (Aldo Pedron e Paolo Carù)
biografia di Pierangelo Valenti

intervista a Joe Jackson (di Federico Guglielmi)

Pretenders
"segnalando una vocalist che sono certo farà molta strada..." (di Marco Meraviglia)

Stranglers > The Raven (di Maurizio Bianchi)
Chris Darrow > A Southern California Drive (di Aldo Pedron)
Robert Gordon > Bad Boy (di Mariano Basano)
McGuinn Hillman + Clark > City (di Raffaele Galli)
Marianne Faithfull > Broken English (di Al Aprile)

27 - febbraio 1980


"Dovrebbe essere un mese di febbraio molto denso di avvenimenti questo che stiamo vivendo. Ci sono McGuinn & Hillman che in compagnia di Lee Clayton girano per l'Italia con tappe Torini, Milano e Padova. Un tuffo nel passato per i nostalgici dei Byrds e per la gioia di Raffaele che vede McGuinn per la quattordicesima volta... Claudio Sorge in questo numero cessa la sua collaborazione al Mucchio in quanto repute più consono alle sue idee Rockerilla. In effetti questo mensile è quasi interamente dedicato alla new wave e Claudio vi troverà più spazio che sul Mucchio, dove era in concorrenza con altre persone e dove lo spazio a questo genere musicale è limitato. Per il resto tutto a posto. Il Mucchio va bene e le vendite sono arrivate a superare le 20.000. Fa piacere che siamo così tanti ad amare la stessa musica e che l'interesse cresce man mano che andiamo avanti... Buona lettura" Massimo Stefani

Procol Harum, di Aldo Pedròn

David Bromberg in concerto, di Massimo Stefani
"David Bromberg è stato dunque in Italia. Ha avuto un successo pari a quello di Cockburn in quanto più di 25.000 persone sono accorse a sentirlo nelle varie date italiane... ha spopolato grazie alle sue notevoli doti di show-man, al suo stentato italiano ("alla faccia di chi ci vuole mali" ed altre frasi del genere) ed alla sua bravura... Nella data di Roma per poco non c'è scappata una session tra David e Cockburn, il quale ultimo era tornato a Roma in vacanza con a moglie e la figlia. Poteva essere uno sballo".

Intervista di Paolo Carù & Aldo Peròn
David Bromber a Gorizia, di Mauro Quai

Le signore del rock: Nicolette Larson (di Marco Cestoni)

Intervista a Lena Lovich (di Federico Guglielmi)

Blues di Marino Grandi

New Wave 1979
Stati Uniti: Bizarros, Reds, Tin Huey, B52's, Dickies, Warmo Nariz, Plugz, Contortions, James White & The Blacks, Red Crayola, Tom Verlaine, Richard Lloyd, Heartbreakers...
Inghilterra: Police, Members, Ruts, Madness, Beat, Specials, Selecters, Gary Numan, Human Legue, Joy Division, Scritti Politti, Monochrome Set, Stiff Little Fingers, Cabaret Voltaire, Lena Lovich, Clash, Tom Robinson, Joe Jackson, Cure...

No Nukes, di Raffaele Galli
"...le esibizioni più interessanti, non si può non partire proprio da quella di Bruce Springsteen, ritornato alle scene per l'occasione dopo l'assenza di più di un anno, che ci pone subito di fronte alla suastraordianria personalità e al ritmo pulsante della sua band con una memorabile versione di Stay cantata insieme a Jackson Browne e una vigorosa ed aggressiva medley di pezzi rock apparsa solo su bootleg (Devil with the Blue Dress / Good Golly Miss Molly / Jenny Take A Ride)..."

Norman Blake > The Rising Fawn String Ensemble (di Pierangelo Valenti)

Lee Clayton testi (tradotti da Gianfranco Giudici e Sandro Scerra)

Guitar Workshop di Stefan Grossman

Una cavalcata selvaggia alla ricerca di un mucchio di dischi
di Paolo Carù e Aldo Pedròn, (con dischi consigliati dal 1970 al 1978. Li pubblicheremo in un post dedicato... n.d.r.)

Recensioni:

Joe King Carrasco and El Molino Band
Greg Harris > Acoustic
Steve Nardella > It's All Rock & Roll

Specials (2 tone records)
"Questi sette ragazzi danno vita a un sound unico e eccitante, un amalgama ben riuscito di suoni giamaicani e di sano e scatenato rock made in UK... un album essenziale che catapulta gli Specials nell'olimpo musicale degli anni ottanta regalandoci attraverso i quattordici brani dell'album una musica irresistibile e scatenata assolutamente imperdibile" (Marco Meraviglia)

Jack Hardy > The Nameless One
Duncan Browne > Streets Of Fire
Nyon Folk Festival 1979
Zachary Richard > Allons Danser
Steve Gillette > A Little Warmth
Tom McFarland > Travelin' With The Blues
Gene Parsons > Melodies

The Clash > London Calling
"Lo stile musicale della band è sempre quello della ballata elettrica ma a mio parere le sonorità dell'album sono più vicine a certo rock americano quali ad esempio Bruce Springsteen... London Calling sarà quindi l'inno per molto tempo dei kid e di tutti gli ammiratori di questa incredibile band, nonché numero uno della mia personale classifica, autentico rock targato 1980, proveniente dai Clash, the best in the world!" (Marco Meraviglia)



i preferiti del mese:

Police > Regatta de Blanc
Shep Cooke > Concert Tour Of Mars
Terry Hallen > Lubbock On Everything
Joan Armatrading > How Cruel
NRBQ > Kick Me Hard
Dr. Feelgood > Let It Roll
Hoyt Axton > A Rusty Old Halo
Madness > One Step Beyond
Norman Blake > The Rising Fawn String Ensemple
Zachary Richard > Allons Danser
Specials
Gene Parsons > Melodies
Steve Nardella > It's All Rock & Roll
Joe King Carrasco
Dire Straits > Promo Warner Bros
Terry and the Pirates > Too Close For Confort
Jorma Kaukonen > Jorma
Geraint Walkins > Good Times Boogie

Van Morrison Into The Music


Per una buona parte del pubblico italiano il primo impatto con Van Morrison è stato nel film di Martin Scorsese L'Ultimo Valzer, durante quella sequenza del finale di «Caravan" in cui il nostro (piccolo, rosso e cattivo) ci da dentro come un dannato con la sua gambetta a scalciare nell'aria in una galvanizzata atmosfera rhythm & blues. E non sono stati in pochi all'uscita, con gli occhi piccoli e le orecchie trasognate, a sussurare che la cosa migliore del film era stata proprio la sua "Caravan".
Van Morrison è probabilmente uno dei due o tre artisti più importanti della musica rock, assieme a Dylan e l'altro mettetelo voi.
È un piccolo irlandese trapiantato in America, ed innamorato del rhythm & blues. Ma non solo innamorato, del R & B Van Morrison è il più grande interprete: quando sul palco mangia il microfono, ordinando il tempo al suo gruppo con il pugno alzato, e lascia che la musica scorra e scorra, ricca di fiati e di cori senza preoccuparsi di incanalare la propria voce fra le sbarre di un ritmo ferreo, giacche lo swing il Van l'ha nell'animo, quando mormora per decine di volte dum derra dum dum diddy dahdah, ho yeah, yeah, yeah, yeah.

Quando sospira forte, chiede al sax un assolo e poi si inserisce con le proprie storie tutte in circolo attorno alla stessa frase:
"I want you to meet me
1 want you to meet me
1 want you to meet me
1 want you to meet me
are you going to meet me?"

Questo è in realtà il rhythm & blues, la musica che più di ogni altra può vantarsi di essere la logica figlia di quel blues che un secolo fa nasceva sulle rive del Mississippi.
Rhythm & blues, blues e ritmo, il ritmo di un gruppo che stende il tappeto ai «piedi» della voce che conduce il discorso di tutto il concerto, che inventa le note e le fa combaciare l'una all'altra, nel disegno free delle sensazioni, proprio un passo dopo di dove si ferma la poesia.
Essere nato in Irlanda non è poi stato un ostacolo all'assorbimento del rhythm & blues, ma anzi una fortuna nella creazione del proprio mondo folcloristico di gighe e degli gnomi di quella terra.
Per Van la fusione degli sfumati ritmi nordici dei propri natali, con le note calde e tristi di Muddy Waters è naturale proprio perché non deve sforzarsi nel comporre le songs, ma solo portare “carta e penna sulle colline rotolanti” e disegnare con la propria tecnica quello che noi solo possiamo avvertire o ascoltare.
E Van ci canta delle proprie vibrazioni di nostalgia per la terra, che non è d'obbligo la terra dei natali, ma qualsiasi secca o grassa terra d'America che egli senta come casa. Ci canta del suo viaggio, di questo travagliato viaggio attraverso la vita, dalle bruttezze e l'insicurezza verso la restituita serenità assaggiata tanto indietro nei ricordi, verso una donna, verso la gioia, verso la casa, la sua casa universale, verso anche quel suo dio questa volta tutto irlandese, quel dio che ogni suo compaesano ha ogni giorno alla propria tavola.
Ho detto verso una donna: c'è sempre una donna nelle canzoni di Morrison, una donna sensuale, una donna sempre persa e sempre riconquistata, sempre allontanata dall'aridità degli avvenimenti e sempre fotografata nel momento del riabbraccio, o meglio un attimo prima, quando la donna è li dietro l'angolo e il nostro vibra di impazienza.
C'è sempre un ritrovamento, un dopo la tempesta.
E sarebbe certo fargli un torto non voler ricordare dell'amore di Morrison per la musica, la musica in se stessa avulsa da ogni altro significato, la musica che tanto appartiene alla gente nella nebbiosa Irlanda, quanto a quell'altra gente nera che nei campi di cotone, e non solo li, aveva proprio nella musica il motivo di riallacciamento ideale con la terra da cui era stata rapita.

Blue Bottazzi - Il Mucchio Selvaggio #26 - gennaio 1980

26 - gennaio 1980


Everly Brothers (di Mariano Basano)
Intervista a John Cipollina (Aldo Pedron, Fabio Nosotti, Massimo Stèfani)
Bruce Cockburn in Italia (di Mauro Zambellini e Mauro Quai)

Van Morrison Into The Music (di Blue Bottazzi)
"del R & B Van Morrison è il più grande interprete: quando sul palco mangia il microfono, ordinando il tempo al suo gruppo con il pugno alzato, e lascia che la musica scorra e scorra, ricca di fiati e di cori senza preoccuparsi di incanalare la propria voce fra le sbarre di un ritmo ferreo, giacche lo swing il Van l'ha nell'animo, quando mormora per decine di volte dum derra dum dum diddy dahdah, ho yeah, yeah, yeah, yeah".

Terry Allen (di Paolo Carù)

New Wave:
Bizarros - Dead Boys - DEVO - Pere Ubu... (di Federico Guglielmi)

Old Time Music (di Pierangelo Valenti)


recensioni:

Steve Forbert > Jackrabbit Slim
"Steve Forbert è un cantautore folk di quelli incazzati; di Dylan ha preso la solida impostazione delle songs. Di Springsteen la poesia della periferia. Rilegge a modo suo lo spirito viaggio-sui-respingenti... Rispetto al primo LP le canzoni sono un poco più compiute, più lavorate, probabilmente più mature, e quel che conta altrettanto belle. Infine, perché no, anche più orecchiabili" (Blue Bottazzi)

Fleetwood Mac > Tusk
"il più californiano degli album dei Fleetwood Mac" (Franco Ratti)

XTC > Drums and Wires
"ad un ascoltatore impreparato, amante della modalità e del buon costume, questo disco non farà altro che procurare problemi, stati di turbamento e fastidi" (Al Aprile)

The Byrds Play Dylan

Zappa

Neil Young > Live Rust
"La ruggine non dorme mai ma vive. era tempo che Neil Young non si presentava puntuale ad un appuntamento discografico" (Raffaele Galli)

Mickey Jupp > Long Distance Romance

Joan Armatrading > How Cruel
"quattro canzoni troppo belle per poter attendere l'uscita di un LP"

Lowell George : un acuto senso della follia (di Mauro Zambellini)
Dire Straits > Live In Philadelphia


i preferiti del mese:
Ry Cooder > Bop Till You Drop
Van Morrison > Into The Music
Police > Regatta de Blanc
...
Tom Petty > Damn The Torpedoes
Terry Allen > Lubbock on Everything
Joan Armatrading > How Cruel
NRBQ > Kick Me Hard
Little Feat > Down On The Farm
Dr Feelgood > Let It Roll
Bruce Cockburn > Dancing In The Dragon Jaws
Steve Forbert > Jackrabbitt Slim
Madness > One Step Beyond

25 - dicembre 1979


Le Avventure di Richard Thompson (di Raffaele Galli)

Il Fascino del Sud:
Outlaws
Atlanta Rhythm Section
Alias - Potliquor - 38 Special - Capricorn Records (di Paolo Carù)

Stefan Grossman's Guitar Workshop

Rock & Roll is here to stay:
Eddie Cochran
Jerry Lee Lewis
Ritchie Valens (di Carù e Mariano Basano)

Terry and the Pirates part II (Fabio Nosotti e Aldo Pedron)

Una giornata con Leo Kottke (di Aldo Pedron)

testi Dusty Chaps

Folk Music in America (di Pierangelo Valenti)

New Wave:
Wire
Cabaret Voltaire
Gang Of Four
Human Legue
Cowboys International
Joy Division (di Marco Meraviglia e Claudio Sorge)

recensioni:

Terry and the Pirates : Too Close For Comfort
"Da anni aspettavamo questo momento, il sogno di poter finalmente ascoltare su disco le prodezze di Terry & The Pirates, mitica band californiana..." (di Aldo Pedron)

Dr Feelgood : As It Happens
NRBQ : Kick Me Hard
Fairport Convention : Farewell Farewell

Live Wire
"La nuova realtà britannica si chiama Lime Wire!"

Tom Petty : Damn The Torpedoes
"Tom Petty, il bianco di sangue indiano già ideatore di giocattoli magici quali American Girl, Luna... La musica di Tom Petty è oggi lo stereotipo migliore di un genere che molti artisti potrebbero e dovrebbero seguire... Se i primi due album erano un tantino nervosi ed impulsivi, Damn The Torpedoes è un disco più riflessivo... Tom colma un vuoto, dando alla scena USA delle nuove leve una completessa impressionante. Dal frenetico rock cittadino dei Cars, al sound arrabbiato di Greg Kihn, dall'ingenuità dei Rubinoos, dal feeling di Bruce Springsteen alla fluidità di Jules and the Polar Bears, fino a giungere alla poesia musicale di Tom Petty" (di Fabio Nosotti)

Dr. John : Tango Palace
Cheap Trick : Dream Police
Ronnie Hawkins : The Hawk

Joe Jackson : I'm The Man
"Con solo un disco all'attivo il venticinquenne cantante inglese è così diventato uno dei massimi protagonisti del nuovo rock... Non a caso Joe Jackson con il suo rock'n'roll fresco smagliante bene esemplifica la recente rinascita artistica dei figli di ALbione. Assieme a gente come Nick Lowe, Elvis Costello, Graham Parker e qualcun altro egli interpreta probabilmente il miglior rock d'oltremanica... La musica legata come già in precedenza al doppio filo del R&R e del reggae, non presenta evoluzioni particolari rispetto a Look Sharp" (di Cesare Barani)

The Police : Reggatta De Blanc
"Dunque anche il nuovo corso del rock, che i più colti chiamano after-punk e tutti gli altri semplicemente new wave, è approdato alle zone nobili delle charts anglo-americane. Qualunque sia la sua riuscita commerciale Reggatta de Blanc va ascritta tra le opere più prestigiose di una intera stagione musicale. Nell'album compare una gamma vastissima di suoni, di ritmi, di colori" (di Cesare Barani)

John Fahey : visit Washington DC

Ian Hunter & Mott The Hoople : The Ballad Of...
"Il grande successo dell'ultimo album solo di Ian Hunter ha convinto la CBS americana a pubblicare questa doppia antologia, contente materiale inciso con i Mott The Hoople ed una scelta dei primi tre album solo dell'artista"


i preferiti del mese:

Ry Cooder : Bop Till You Drop
Van Morrison : Into The Music
Police : Reggatta de Blanc
NRBQ : Kick Me Hard
...
Tom Petty : Damn The Torpedoes
Leonard Cohen : Recent Songs
Terry and the Pirates
The Beat
Bruce Cockburn : Daincong In The Dragon Jaws
Joni Mitchell : Mingus
Steve Forbert : Jackrabbit Slim
Joe Jackson : I', The Man
Fleetwood Mac : Tusk